Lettera alle Mongolfiere

Carissima socia, Carissimo socio,

anche quest’anno desideriamo informarti di quanto l’associazione è stata e sarà impegnata nelle varie attività già iniziate negli anni precedenti e  in continua evoluzione, e le novità che caratterizzeranno il 2020.

Anno 2019

ASCOLTO  

Attività principale che da vent’anni ormai identifica l’associazione. Vede  impegnati i nostri volontari che cercano di supportare, comprendere ed orientare le numerose persone che anche quest’anno si sono rivolte a noi.

ILNUOVOSOCIAL

Progetto ormai al suo quinto anno. Prosegue egregiamente il suo impegno: il laboratorio per la rigenerazione dei personal computer e i corsi di informatica di base, frequentati con successo da un ampio numero di persone. Entrambe le attività si svolgono presso la sede dell’associazione in via Castelnuovo, 1 a Como.

Il laboratorio il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 14 alle 17.

Il corso di informatica, sempre nella stessa sede il mercoledì dalle 15 alle 16.

CRM (Comunità a Riabilitazione di Media intensità)

Da molto tempo siamo una presenza costante al venerdì pomeriggio al CRM di Como, presso l’ospedale  S.Anna vecchio, per coinvolgere gli ospiti della comunità in maniera creativa con l’aiuto esperto di un’arteterapeuta, supportata dalle nostre volontarie. Anche quest’anno i lavori eseguiti sono stati esposti presso il comune di Laglio, che gentilmente ha ospitato la nostra mostra per ben due settimane.

CON.TE.STO

Il 2019 ci ha aperto le porte del CPS (CentroPsicoSociale) di Como con CON.TE.STO.

Progetto a lungo accarezzato che, tramite una formazione impartita da personale qualificato del DSMD (Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze) di Como ai volontari che hanno deciso di farne parte, ha accolto gli ESP, Esperti per esperienza: familiari, utenti e volontari.

Ogni martedì mattina dalle 10 alle 12,  sono a disposizione di tutte le persone che si trovano in CPS e hanno desiderio di scambiare quattro chiacchere con chi conosce per “esperienza vissuta direttamente” ,  il disagio psichico e le sue conseguenze. Una opportunità in più per alleviare un pochino la sofferenza.       

LIBERA IL TEMPO

Progetto storico per l’organizzazione autonoma del tempo libero. Prosegue regolarmente nei fine settimana  presso la Circoscrizione n. 7 in via Collegio dei Dottori a Como,  sempre con lo stesso entusiasmo. Da quest’anno è presente il nuovo educatore Eric Giordano che ha sostituito la Sig.ra  Mascia Battistessa.

CORSI INFORMATIVI

Abbiamo realizzato, con la collaborazione gratuita di professionisti molto competenti, un ciclo di serate durante le quali sono stati trattati argomenti molto importanti ed interessanti. Contiamo di poter ripetere l’esperienza.

INOLTRE:

  • Siamo stati parte integrante delle iniziative svolte ad ottobre  per la “Settimana mondiale della salute mentale” con eventi, conferenze e spettacoli teatrali per l’intero periodo  sul territorio della provincia
  • Siamo stati anche “libri umani” con l’associazione Human Library per Fondazione Empatia di Milano all’interno di due eventi: “all’isola che c’è”  a Villa Guardia e  presso la Pinacoteca di Como..
  • Siamo anche presenza costante con un nostro volontario al tavolo delle associazioni del comune di Senna Comasco. Una validissima opportunità  per far conoscere le nostre iniziative e offrire supporto anche in un altro ambito territoriale. Diverse novità ci saranno per la stagione primaverile

E PER CONCLUDERE IL 2019…

…..la nostra presenza all’interno del Coordinamento Comasco Salute Mentale. Da consultare il sito   www.coordinamentocomascosalutementale.it per vedere tutte le novità che a volte possono sfuggire nella comunicazione ordinaria.

Anno 2020

La Mongolfiera compie 20 anni. Stiamo pensando a un festeggiamento in grande. Sarebbe bello vedervi partecipi di idee che possano rendere magico questo importante compleanno, contattateci!!!

  • Dal primo gennaio, abbiamo stipulato una convenzione con due valide professioniste:  dott.ssa Anna Castelnuovo, Psicologa e l’avvocato Elena Monti. Entrambe hanno accolto favorevolmente  la richiesta di partecipare al nostro team, per aiutare coloro che avessero bisogno delle loro competenze. Per chi avesse necessità può contattare il numero della nostra associazione: 031 5477215   
  • Da quest’anno fa parte del nostro gruppo anche Caroline Van Der Scheer, arte terapeuta, che con il progetto Laboratori creativi “Tre passi” gestisce, guida, aiuta con passione tutti i numerosi ospiti che desiderano esprimere la loro parte creativa. I laboratori si trovano in via Castelnuovo, 1 a Como il giovedì e il venerdì pomeriggio dalle 14 alle 16
  • Sempre da quest’anno abbiamo a disposizione una nuova sede abbinata ad uno splendido salone affacciato sul lago,  per poter organizzare eventi. Si trova in Viale Geno 14 presso la Darsena di Villa Geno a Como 
  • Stiamo predisponendo i nuovi volantini che riporteranno tutte le informazioni necessarie sull’associazione
  • Anche il nostro sito è attivo e potrai trovare le nostre novità: www.mongolfiera.org

Da Gennaio abbiamo un c/c bancario che sostituisce il precedente:

  • C.C. Bancario- Creval- Ag. 1 – 22100 Como
  • IBAN :  IT71V0521610901000000001684

            Per ogni informazione saremo felici di aiutarti

Ci auspichiamo che questa breve ma completa relazione, vi abbia reso partecipi di tutte le iniziative che l’associazione ha messo in campo,  tra l’anno passato e quello in corso. Un grazie infinito ai nostri soci che durante tutti questi anni ci hanno supportato con il loro affetto e contributo e che speriamo ci doneranno anche quest’anno con la quota associativa di € 30.

Ringraziamo di cuore tutti i sostenitori che tramite le loro generose donazioni ci hanno consentito di realizzare molte delle attività importanti per l’associazione. 

E….Un grazie enorme a tutti i Volontari che con il loro tempo, cuore, anima, generosità, affetto, impegno, disponibilità, sensibilità,  ci donano tanti momenti preziosi. Grazie      

Como, 31 gennaio 2020                                                           Il presidente

                                                                                              Tiziano Catolfi

AUGURI!!!!

Care socie e cari soci,                                                                                             

quest’anno i nostri auguri prendono spunto da una ricerca sul significato di questa parola.

“Fa impressione pensare che qui, proprio dove siamo adesso, persone come noi ma con credenze diverse ci abbiano lasciato in eredità idee e modi di dire così duraturi, tanto quanto i loro più longevi edifici, e necropoli. Ti fa percepire, che buon Natale, ha una radice profondissima; ti fa rendere conto che le tue parole non sono che l’antica sedimentazione di altre parole pronunciate da chi condivide il tuo stesso cielo, la tua stessa terra.

La Mongolfiera vuole augurarvi buone feste con lo stesso spirito profondo che per ognuno di noi associa a queste giornate.

                                                                                             Il presidente

                                                                                           Tiziano Catolfi

Orgogliosi della nostra mostra

Un vero grazie a tutta la Squadra Artistica, coadiuvata dalle nostre volontarie, perchè anche quest’anno ci ha regalato dei bellissimi lavori con i quali è stata allestita la mostra presso il Comune di Laglio, che sempre gentilmente ci mette a disposizione i suoi spazi.

Ecco in anteprima i lavori:

Chiusura della Settimana Mondiale della Salute Mentale con gli ultimi due eventi “Human Library” e festa di “Libera il Tempo” per i suoi 10 anni di attività

Due importanti eventi hanno caratterizzato sabato 19 ottobre, presso la pinacoteca di Como abbiamo partecipato per la seconda volta alla edizione della “Human Libray” che ci ha visto protagonisti con le nostre storie e le nostre emozioni.

Una collezione davvero straordinaria di libri nella Human library allestita dalla Fem nell’ultima giornata, sabato 19 ottobre, della Settimana della salute mentale organizzata dal Coordinamento comasco salute mentale alla Pinacoteca di Como. I lettori, accompagnati dai bibliotecari e dalle bibliotecarie, hanno potuto leggere Giancarlo (Motivi musicali) Fulvia (Vado a stendere… in Patagonia), Tiziano (Strategie di sopravvivenza), Anna (Senza trucco né inganno), Maria (Dopo un lungo sonno), Aldo (Storie senza fissa dimora), Francesco (Circo-stanza), Daniel (Dove si incontrano le stelle), Paolino (Arcobaleno nel buio), Giusy (Oltraggio al colore), Cybele (Il demone da non esorcizzare), Lisa (Evanescenza presente).

intervista concessa a Ecoinformazioni da Cristina Savino di FEM – Human Library –

Per le lettrici e i lettori che hanno avuto la possibilità di ascoltare per trenta minuti il libro umano che hanno scelto è stata un’esperienza fortemente empatica e sicuramente in grado di mettere in discussione pregiudizi (non solo sulla salute mentale) che ciascuno di noi ha.

Nella seconda parte del pomeriggio presso il chiostrino di Sant’ Eufemia la festa per i primi 10 anni di attività di “Libera il Tempo” iniziativa in cui concorrono varie associazioni di volontariato per garantire attività scelte e condivise con i ragazzi per investire il tempo nelle giornate di festività.

a seguire una galleria fotografica dell’evento di Libera il Tempo

Una domenica insieme ad ASVAP6 e Alchechengi

  Giornata Mondiale della Salute Mentale del 13 ottobre. Diario della ricorrenza

Mentre le campane della parrocchia di S. Stefano di Mariano suonavano per invitare i fedeli alla S. Messa, gli operatori e gli utenti  erano già sulla piazza antistante la parrocchia, a salutarsi reciprocamente. Bello vederli lì tutti assieme…

La chiesa era stracolma. Il coro Schiacciavoci era posizionato accanto al coro della parrocchia. Don Luigi, il parroco, ha organizzato e celebrato una Messa, emotivamente molto sentita e partecipata, esprimendo parole appropriate alla ricorrenza  e decisamente profonde.

I due gruppi corali hanno dato il meglio di sè. Il coro Schiacciavoci si è espresso in 4 canti. Le loro voci e la musica echeggiavano nella chiesa, suscitando emozioni  nei presenti; una vera e profonda  preghiera intima, personale e collettiva.

Il pomeriggio è stato altrettanto toccante. Dopo il saluto delle autorità rappresentate dal dr. Carlo Fraticelli ( direttore DSMD -Asst-Lariana) ed il vice Sindaco di Mariano, Andrea Ballabio, è salito sul palco un componente del gruppo musicale degli Alchechengi, al quale abbiamo chiesto di parlarci di loro, della loro storia, spiegarci la provenienza del  nome del gruppo, ecc. La spiegazione è stata la seguente: il nome origina da una pianta orientale, le cui bacche, di colore arancione, hanno una forma molto caratteristica; sembrano piccole lanterne. Oltre ad essere buone, hanno proprietà nutrizionali e sono benefiche per la salute…

Il gruppo musicale, composto da  numerosi componenti, si è presentato unito ed armonioso nella sua espressività. Oltre ai musicisti erano presenti anche cantanti e ballerini che “svolazzavano” tra gli spettatori, indossando maschere e rappresentando  figure particolari ed originali.

La loro musica è stata decisamente penetrante nel tono, nel suono, molto coinvolgente sul piano emotivo, tanto che nessuno poteva rimanere insensibile all’atmosfera che si era venuta a creare. Un altro forte momento della giornata è stato quello relativo alla testimonianza di una madre. Le sue parole, espressione di sofferenza, risuonavano nella sala e dentro ad ognuno di noi presenti; non si sentiva volare una mosca. Un religioso e rispettoso silenzio ha accolto il suo racconto e la  storia della sua famiglia. Diversi presenti si sono ritrovati in quella sofferenza, condividendo appieno ciò che stavano ascoltando. L’emozione era visibile anche nei volti di persone estranee a quei problemi. Alcuni di loro,    avvicinandomi, mi hanno detto che  stavano provando la stessa sofferenza, ansia, preoccupazione per il loro domani, chiedendomi: cosa possiamo o dobbiamo fare?

Il pomeriggio si è poi concluso con nuove canzoni da parte del gruppo musicale.

Che dire di più sulla giornata di domenica 13 ottobre? Credo semplicemente sia doveroso, per concludere, dire GRAZIE a tutti coloro che si sono impegnati ad organizzare tale ricorrenza e, soprattutto, nell’ESSERE fisicamente ed emotivamente presenti. Un  GRAZIE, infine, a tutti coloro che hanno accolto il nostro invito ed hanno testimoniato con la loro presenza. Grazie a tutti.

I volontari Asvap 6

a seguire una raccolta fotografica

11 ottobre – secondo evento settimana salute mentale

Nella cornice della darsena di villa Geno, che ci ha regalo uno splendido tramonto vista lago, si è svolta la seconda serata degli eventi dedicati alla giornata mondiale della salute mentale. Abbiamo iniziato con uno superbo aperitivo, offerto dall’associazione NEP per proseguire con la presentazione dei libri da parte di Davide Motto e ESP, a seguire il concerto dei Trammamuro

Utenti esperti e autori presentano i libri:

Esp in cammino, L’esperto in supporto tra pari in salute mentale tra conoscenza di sè e comprensione dell’altro.

In Opera. Racconti empatici

Videoconcerto dei “Trammamuro”

E’ impossibile dipingere una donna

il Coordinamento Comasco salute Mentale di Como ringrazia tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione della serata trascorsa piacevolmente tra le parole e le note riflessive dei Trammamuro

Una galleria fotografica della serata. Cliccando questo link è possibile vedere i filmati della serata realizzati da Gianpaolo Rosso di Ecoinformazioni che ringraziamo.

Grazie di essere parte del nostro equipaggio

giovedì 10 ottobre – una “giornata magica”


Nella giornata di giovedì, in un una atmosfera magica, si è svolto il primo incontro organizzato dal Coordinamento Comasco Salute Mentale in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze di Como.

Da subito si è creata una forte empatia tra tutti i partecipanti.

Abbiamo ascoltato con interesse tutti i personaggi coinvolti, amici, registi, operatori, primario, educatori. rappresentanti delle associazioni. Non li abbiamo solo ascoltati ma siamo riusciti ad entrare nelle parole, a commuoverci e comprendere la grande importanza di esserci per arricchirci e scambiare i pensieri. Li abbiamo ascoltati in silenzio, il silenzio dell’attenzione che molte volte è assente. Il tempo della musica ci ha trascinato e coinvolto, le esperienze degli amici ci hanno emozionato, insomma una giornata ricca che ci ha lasciato la certezza che il lavoro di tutti va nella direzione giusta, quella di appartenere e camminare insieme sullo stesso percorso.

A seguire una carrellata di immagini che permettono a tutti di riassaporare il tempo trascorso insieme. Grazie per essere parte del nostro equipaggio.